Regolamento

Regolamento
PROVINCIA DI ASTI SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO PER SOGGETTI CON GRAVI DIFFICOLTA’ MOTORIE REGOLAMENTO
DELIMITAZIONE TERRITORIALE
Il servizio è limitato al territorio provinciale, con esclusione degli spostamenti svolti nel territorio di un solo Comune. Esso è esteso ai collegamenti con il polo di Acqui terme, senza effettuare fermate di carico, ad eccezione di quella del capolinea per il viaggio di ritorno.
ACCESSIBILITA’
Al servizio , da effettuarsi nei giorni feriali, escluso il mese di agosto, possono accedere esclusivamente le persone con invalidità al 100% ( con invalidità documentata ai sensi di legge) ed i soggetti non deambulanti ( soggetti che versano, anche temporaneamente, in condizioni di impossibilità a deambulare autonomamente). I soggetti fruitori sono tenuti a presentare autocertificazione della propria condizione.
MODALITA’ DI PRENOTAZIONE
Gli utenti devono prenotare la corsa con orario di ufficio il giorno precedente a quello per il quale intendono richiedere il servizio dichiarando le proprie generalità contemporaneamente alla presenza di eventuali accompagnatori. Il vettore è tenuto ad effettuare il viaggio a meno che il mezzo sia già impegnato in un servizio precedentemente prenotato, dovrà comunicare immediatamente al potenziale utente la disponibilità o meno ad effettuare il servizio e l’importo dello stesso, proponendo, in caso di impossibilità, eventuali soluzioni alternative atte a soddisfare comunque la richiesta. 


TARIFFA
 Per ciascun viaggio gli utenti sono tenuti a corrispondere al vettore un corrispettivo determinato applicando all’itinerario richiesto la tariffa indicata da intendersi comprensiva di IVA nella misura vigente, per ciascun percorso teorico nella planimetria. Per i servizi di tariffa complessiva ( compreso l’eventuale viaggio di ritorno immediato) inferiori a euro 3,55 dovrà essere pagato un diritto di chiamata pari a euro 1,15. Nulla è dovuto se la tariffa è pari o supera euro 3,55. Il compenso così calcolato è comprensivo del trasporto di un accompagnatore che dovrà assistere il trasportato per tutta la durata del viaggio nonché dell’IVA, se dovuta. Al termine del servizio, su richiesta dell’utente, il vettore rilascerà ricevuta di avvenuto pagamento del servizio prestato.
MODALITA’ PER L’ATTESA
L’utente che intende usufruire del servizio di ritorno non ha diritto ad essere atteso e non è tenuto a corrispondere alcun compenso a tal fine, quando l’intervallo tra l’orario di arrivo previsto in sede di prenotazione della prima corsa e l’orario di partenza della corsa di rientro previsto (in sede di prenotazione) supera le ore tre. Nel caso in cui tale intervallo sia inferiore l’utente avrà diritto ad essere atteso dal vettore e dovrà in ogni caso corrispondere un compenso calcolato come segue :

  • Nessun compenso per i primi trenta minuti di attesa;
  • Euro 12,00 per la prima ora (dopo i primi trenta minuti) di attesa;
  • Euro 18,00 per la seconda ora successiva (dopo i primi trenta minuti) di attesa;
  • Euro 25,00 per la terza ora e per ciascuna delle successive ore (dopo i primi trenta minuti) di attesa.

 
Il compenso dovuto per il servizio di attesa è commisurato sull’effettivo intervallo tra l’arrivo della corsa di andata e la partenza di quella di ritorno. Durante tutto il periodo di attesa il vettore dovrà sostare nel luogo di scarico oppure il altro luogo concordato con l’utente. Trenta minuti prima della scadenza del tempo di attesa concordato il vettore dovrà avvisare o far avvisare l’utente dell’imminente scadenza. Il vettore salvo che questo non comporti ritardi nei servizi già prenotati, sarà tenuto comunque ad attendere l’utente per ulteriori trenta minuti oltre la scadenza e concordare con l’utente l’eventuale prolungamento dell’attesa e la relativa tariffa.
Il vettore non può riscuotere la tariffa da più trasportati per contemporanei tempi di attesa.. In tal caso dovrà riscuotere la tariffa ripartendola equamente tra i trasportati.
OBBLIGHI DELL’UTENTE
L’utente sarà tenuto a pagare secondo i percorsi e gli orari della prenotazione se non avrà disdetto prima dei 120 minuti dall’effettuazione del servizio e non potrà chiedere variazioni del percorso dello stesso e dell’orario oltre tale momento. E’ inoltre obbligato, all’atto dell’inizio del servizio, a documentare il proprio grado di invalidità mediante compilazione di apposito modello di autocertificazione.
REGOLARITA’ DEL SERVIZIO
Il personale preposto svolgerà l’attività di vigilanza della corretta effettuazione del servizio. Eventuali disservizi dovranno essere comunicati a: U.R.P. Asti presso ASTI SERVIZI PUBBLICI S.p.A. – C.so Don Minzoni 86, Asti – tel. 0141- 434611, oppure COAS – numero verde 800978579
RESPONSABILITA’
La Provincia di Asti non è responsabile per eventuali danni a persone o cose durante l’effettuazione del servizio.
 
Asti, 04/03/2014
(rif. Determina Dirigenziale n. 933 del 04/03/2014 – Provincia di Asti, Settore Trasporti)

News

07-12-2022 -

avviso di sciopero - giovedì 15 dicembre 2022 - comunicato ASP

Per lo sciopero del 15 dicembre potrebbero non essere rispettati gli orari dei bus di Asp Potrebbero essere interessate le linee urbane ed extraurbane, dalle 17,15 alle 21,15 In relazione allo sciopero del 15 dicembre indetto dalle strutture regionali di categoria Cgil Piemonte e Uil Piemonte, Asp comunica che gli orari degli autobus di tutte le linee urbane ed extraurbane potrebbero non essere rispettati dalle ore 17,15 alle ore 21,15. Lo sciopero è stato indetto per le seguenti motivazioni: “Contro una Legge di Bilancio iniqua socialmente che penalizza il mondo del lavoro dipendente e mortifica le aree di precariato del nostro paese: in particolare su fisco, pensioni e trattamento salariale”. Si segnala che la percentuale di adesione allo sciopero del 16 settembre 2022 era stata del 47%. Per informazioni: tel. 0141 434711 (dal lunedì al sabato, dalle 7,30 alle 19,30), www.asp.asti.it e app AstiSmartBus.


07-12-2022 -

avviso di sciopero - giovedì 15 dicembre 2022 - comunicato GIACHINO

Si avvisa la Gentile Clientela che per il giorno giovedì 15 dicembre 2022 è stato proclamato uno sciopero regionale di 4 ore dalle OO.SS. Non verranno garantiti i servizi nella fascia oraria tra le ore 20,00 e le ore 24,00.


15-09-2022 -

comunicato stampa ASP - Bonus Trasporti

Bonus trasporti valido anche per l’acquisto di abbonamenti per gli autobus di Asp Dopo la ricezione del codice è necessario presentarsi agli sportelli di corso Don Minzoni Anche per gli autobus di Asp è possibile usufruire del bonus trasporti concesso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. L’importo del contributo, che può essere richiesto da persone fisiche con un reddito entro i 35mila euro, può arrivare fino a 60 euro, da utilizzare per l’acquisto di abbonamenti mensili o annuali di Asp, validi sulle linee urbane ed extraurbane. Prima di effettuare la richiesta di bonus trasporti, in particolare per abbonamenti Under 25, è necessario verificare, in base alla certificazione Isee e/o al numero di figli del nucleo familiare, qual è la tariffa di competenza. Infatti, con Isee inferiore a Euro 6500, per esempio, non è necessario richiedere il bonus trasporti perché l’abbonamento è comunque gratuito ed è necessario pagare il solo costo tessera di Euro 2,50. Per ottenere il bonus è necessario collegarsi al sito internet www.bonustrasporti.lavoro.gov.it in cui selezionare, tra i gestori, l’azienda denominata “Asti Servizi Pubblici spa”. Il codice ricevuto deve essere esibito allo sportello Trasporti e Mobilità della sede Asp di corso Don Minzoni 86 (martedì e mercoledì: ore 8,30-12,30 – 13,30-17,15; giovedì: ore 13,30-17,15) dove verrà effettuato l’acquisto dell’abbonamento ammesso, su cui sarà applicato lo sconto del bonus. L’acquisto dell’abbonamento deve essere effettuato entro il mese solare di emissione del bonus, ma la sua validità può iniziare anche in un periodo successivo. Per informazioni: tel. 0141 434711, www.asp.asti.it e app AstiSmartBus.


31-08-2022 -

Bonus Trasporti

Bonus trasporti 2022-08-31 Disponibile dalle ore 08:00 del 1 settembre 2022 Bonus Trasporti A chi è destinato: il contributo può essere richiesto da persone fisiche con un reddito entro i 35mila euro Come richiederlo: la richiesta potrà essere avanzata esclusivamente online, tra qualche giorno, a partire dalla pagina web https://www.bonustrasporti.lavoro.gov.it/, accedendo all'area riservata con SPID con livello di sicurezza 2, oppure con CIE (Carta d'identità elettronica). Come si usa: il bonus deve essere utilizzato, acquistando un abbonamento, entro il mese solare di emissione. L'abbonamento può iniziare la sua validità anche in un periodo successivo.


Spazio ai Viaggiatori
Elenco linee
Viaggia con noi